La fertilità

A differenza di quanto si crede, le malattie reumatiche, salvo rare eccezioni, non influiscono sulla fertilità, che è simile a quella della popolazione in generale.

Possono tuttavia sussistere alcune condizioni che sono potenzialmente in grado di compromettere la fertilità:

  • la malattia in fase attiva, compresa l’assenza transitoria di mestruazioni che può accompagnarla
  • l’insufficienza renale cronica
  • la terapia con farmaci che diminuiscono la riserva ovarica o interferiscono con l’ovulazione, come l’uso cronico di FANS o alte dosi di corticosteroidi o farmaci come la ciclofosfamide

Per tutelare la fertilità è particolarmente importante lo stile di vita, che deve essere equilibrato e sano. È fondamentale eliminare il fumo di sigaretta e il consumo di alcool che sono fra i principali nemici.

Un’alimentazione sana e controllata, ricca di antiossidanti contribuisce a proteggere la fertilità. È quindi opportuno seguire una dieta ricca di frutta e verdura, nella quale vengano preferiti pesce e carni bianche piuttosto che carni rosse, evitare prodotti industriali e lavorati, ridurre il consumo di zuccheri semplici.

Campagna di informazione su malattie reumatiche e pianificazione familiare promossa da