Lupus Eritematoso Sistemico

Il Lupus Eritematoso Sistemico (LES) è una malattia autoimmune cronica che può coinvolgere ogni apparato e organo del corpo umano con diversi livelli di gravità.

Il Lupus Eritematoso Sistemico è una malattia caratterizzata da numerose manifestazioni cliniche tra le quali le più comuni sono sintomi costituzionali come la febbre e la stanchezza, manifestazioni articolari, rash cutanei e fotosensibilità, oltre al possibile impegno renale, che colpisce fino alla metà delle pazienti, polmonare, cardiaco e neurologico. Il tutto in una alternanza di manifestazioni cliniche acute che si alternano a periodi di benessere. A scatenare la malattia un’alterazione del sistema immunitario del paziente che produce un gran numero di anticorpi che si accaniscono contro il proprio corpo, chiamati “auto-anticorpi”. Ne consegue uno stato di infiammazione che può colpire diversi distretti corporei.

Si tratta di una malattia che colpisce in prevalenza giovani donne in età fertile. Si suppone che alla sua base vi siano diversi fattori, sia genetici che ambientali, come i raggi solari, alcuni farmaci, agenti infettivi o determinati ormoni, come gli estrogeni. La fotoesposizione al sole, per esempio, può causare una riacutizzazione della malattia, non soltanto a livello della pelle, ma anche a quello degli organi interni. Alcuni accorgimenti, come indossare camicie con maniche lunghe e cappelli con tese larghe, o utilizzare creme protettive a schermo totale, possono dunque rappresentare un valido aiuto. Attenzione all’assunzione di estrogeni, come quelli contenuti nella pillola anticoncezionale, perché possono scatenare o peggiorare la malattia nelle pazienti affette.

Il riconoscimento precoce e una diagnosi accurata sono essenziali per impostare una efficace strategia terapeutica. Grazie ai nuovi trattamenti, anche nelle forme più gravi si riescono ad avere dei risultati favorevoli. Certo, è indubbio che si tratti di una tra le patologie più complesse da gestire, pertanto il consiglio principale è quello di affidarsi a bravi specialisti, di effettuare i controlli di routine e di seguire le cure consigliate.

Oggi diventare mamma nonostante una malattia reumatica non è più un sogno. Chiedi ai tuoi specialisti, ci sono opzioni terapeutiche sicure e appropriate che consentono di programmare la vita familiare e continuare la terapia in gravidanza senza compromettere la salute tua, del feto e del bambino durante l’allattamento.

Se hai una malattia reumatica, oggi puoi programmare una gravidanza. Parlane con il tuo medico.

Lupus Eritematoso Sistemico:
diamo i numeri

Le malattie reumatiche

Approfondimenti sulle malattie reumatiche più diffuse

Campagna di informazione su malattie reumatiche e pianificazione familiare promossa da