Diventare Mamma

Diventare mamma oggi è possibile
anche per la donna con malattia reumatica

Diventare mamma non è più solo un sogno per le donne con malattie reumatiche. Sebbene le malattie reumatiche condizionino negativamente le donne che ne sono colpite, negli ultimi anni la loro qualità di vita è notevolmente migliorata: migliori capacità diagnostiche e terapeutiche consentono infatti di mantenere la patologia in remissione per lunghi periodi, inoltre le nuove conoscenze hanno escluso una trasmissione diretta da madre a figlio. È dunque normale che sempre più pazienti si aspettino una vita normale che includa la possibilità di avere figli.

Il desiderio di maternità talvolta si scontra contestualmente con innumerevoli incertezze e preoccupazioni e, nelle donne con malattie reumatiche, potrebbero assumere la dimensione di vere proprie paure.

 

Un tempo infatti si sconsigliava alle donne di intraprendere questa strada, nel timore che la patologia peggiorasse o che agisse negativamente sull’andamento della gestazione. Oggi la situazione è molto diversa e le attuali conoscenze permettono di affrontare questo momento con serenità, sebbene con tutte le dovute precauzioni. Una corretta pianificazione del percorso che va dalla gravidanza ai primi mesi del bambino, permette alla donna di realizzare questo sogno, di essere preparata a prevenire e/o gestire ogni possibile inconveniente, causato dalla propria malattia e non e pertanto di vivere questi momenti con meno stress e meno rischi, favorendo la nascita di un bambino sano.

Il primo passo è fondamentale: affidarsi a medici competenti. È consigliabile rivolgersi a un team multidisciplinare, che comprenda il reumatologo, il ginecologo e possibilmente altre figure come il neonatologo e altri specialisti che possano rendersi necessari caso per caso.

Diventare mamma: come affrontare le diverse fasi

Le buone norme per affrontare la maternità correttamente

La pianificazione familiare

La gravidanza

Il parto

Dopo la nascita

Campagna di informazione su malattie reumatiche e pianificazione familiare promossa da